Risposte esatte al quiz sulla raccolta differenziata

RISPOSTE AL QUIZ SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

1)    B - Nella plastica e metalli. Il polistirolo, tecnicamente definito polistirene, è un polimero che appartiene alla famiglia delle plastiche in quanto sarebbe un derivato del petrolio.

2)    A - Nell’indifferenziato. Le carte da gioco sono costituite da un mix di plastica, carta e cellulosa con tanto di stampe sul prodotto. Per questo motivo, purtroppo, il loro scarto non potrà essere riciclato.

3)    D - Nell’indifferenziato. Gli scontrini non sono formati da carta normale, bensì da carta termica, che, analogamente alle carte da gioco, rende possibile la stampa su di essi.

4)    B - Nell’umido. Avendo i gusci delle uova un’origine organica e disponendo essi di un tempo di decomposizione estremamente breve, sarà sufficiente gettarli nell’umido.

5)    B - Nell’indifferenziato. A differenza dei gusci delle uova, i molluschi vantano un guscio molto più duraturo. Per questo motivo è preferibile che i gusci in questione non impegnino i bidoni dell’umido.



6)    A - Nell’indifferenziato. Le lenti degli occhiali NON sono in vetro comune, bensì in un particolare vetro minerale oppure in un polimero, il cui nome è CR39, che ne rende impossibile la differenziazione.

7)    D - Nell’umido. Il sughero è un legno biodegradabile, dunque è un materiale organico. Qualsiasi materiale definibile organico andrà gettato nel bidone dell’umido.

8)    A e D - Nell’indifferenziato o all’ecocentro comunale e centro del riuso. La struttura che compone CD e DVD può essere in cianina, ftalocianina oppure leghe di argento e antimonio. Questi materiali sono indubbiamente troppo complessi da elaborare in fase di smaltimento!

9)    D Nella plastica e metalli se pulita - B Nell’indifferenziato solo se particolarmente sporca. Non fatevi ingannare dal nome la carta stagnola, non va buttata insieme alla carta, ma si getta nel contenitore di plastica e metalli. A patto, però, che sia pulita. Se particolarmente sporca, infatti, deve essere conferita nell’indifferenziato.

10)       D – Nell’indifferenziato. La carta oleata (ad esempio quella che troviamo per conservare affettati, formaggi e focacce) e la carta da forno non sono riciclabili. Si conferiscono nell’indifferenziata.