Raccolta differenziata "porta a porta", bollini di avviso per conferimenti errati

PORTA A PORTA Sabato 12 dicembre - Nonostante la raccolta differenziata “porta a porta” sia ormai entrata nelle abitudini dei civitavecchiesi, vi è ancora, purtroppo, chi differenzia male, continua ad utilizzare i sacchi neri e non rispetta orari e regole di esposizione. L’analisi del servizio di raccolta differenziata ha infatti fatto emergere numerosi e continui episodi di errato conferimento dei rifiuti. Si ricorda che le frazioni recuperabili, quali ad esempio carta e plastica, necessitano di essere adeguatamente separate.

Risulta dunque di immediata evidenza che occorre un corretto comportamento da parte di tutti.  La separazione dei rifiuti è un obbligo di legge (Decreto legislativo 152/2006) che prevede sanzioni per chi non utilizza gli appositi contenitori o conferisce le frazioni in maniera errata, abbandona i rifiuti sul suolo pubblico o su spazi privati o danneggia il decoro urbano.

A tal proposito, si sottolinea che NEI CASI DI SCORRETTO CONFERIMENTO GLI OPERATORI LASCERANNO UN AVVISO DI NON CONFORMITA’, PROVVEDENDO AD AVVISARE GLI ORGANI DI CONTROLLO COMPETENTI PER L’ELEVAZIONE DELLA RELATIVA SANZIONE. Nello specifico, sul sacco o contenitore sarà apposto un bollino di primo avviso di colore GIALLO con la motivazione del mancato ritiro (esempio: presenza di plastica nel mastello della carta). Qualora l’errato conferimento dovesse ripetersi, sul sacco contenitore sarà applicato un bollino di colore ROSSO di secondo avviso. Successivamente, se il conferimento continuerà ad essere non corretto, come previsto dal Regolamento, al terzo errato conferimento scatterà la sanzione.

Il sacco contenente frazioni errate (secondo il calendario di raccolta) dovrà essere ritirato dall’utente che dovrà provvedere a separare le frazioni nella maniera corretta, per poi conferirle separatamente seguendo sempre il calendario di raccolta.

Si fa inoltre presente che per le utenze condominiali, laddove non fosse possibile individuare direttamente chi commette infrazione, le eventuali sanzioni saranno elevate a carico di tutte le utenze del condominio. Si invitano pertanto tutti i condòmini ad un corretto comportamento e gli amministratori alla messa in atto di azioni di controllo interne al condominio.

CSP coglie nuovamente l’occasione per ribadire alcune poche ma semplici regole, fondamentali per contribuire a migliorare il decoro e la pulizia della città:

  • Non abbandonare i rifiuti - Abbandonare i rifiuti non solo è un gesto di inciviltà, che vanifica gli sforzi di chi quotidianamente osserva le regole della raccolta differenziata e contribuisce a mantenere la città più pulita e quindi più bella, ma è anche e soprattutto un reato;
  • Non utilizzare i cestini come cassonetti - I cestini servono esclusivamente per i rifiuti di piccole dimensioni, non sono cassonetti e pertanto non devono essere utilizzati per introdurvi i sacchi della spazzatura;
  • Utilizzare l’ecocentro comunale (aperto da lunedì al sabato dalle 7:40 alle 14:00) per il conferimento dei rifiuti ingombranti, in alternativa chiamare il Servizio Ritiro Materiali Ingombranti al numero 0766/070037 dal Lunedì al Venerdì dalle 10 alle 13 per prenotarne il ritiro a domicilio o compilare il form online sul sito www.civitavecchiaservizipubblici.it;
  • Rispettare gli orari di esposizione dei rifiuti nei giorni del ritiro “porta a porta” - Depositare i propri mastelli o carrellati negli orari indicati, evitando di esporre i rifiuti per giorni interi prima di quello fissato per la raccolta.

 .