Bonus TV, modalità di conferimento dei vecchi apparecchi

Raee, i rivenditori hanno l’obbligo del “ritiro gratuito”. Il conferimento all’ecocentro sostenuto con proventi TARI

ECOCENTRO COMUNALE Giovedì 2 settembre 2021 – Informiamo tutti gli utenti che per usufruire del bonus per l'acquisto di televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici, a prova della rottamazione di un apparecchio non conforme al nuovo standard, occorre:


  • portare il vecchio tv dal rivenditore, che è obbligato al ritiro gratuito del vecchio apparecchio per effetto del cosiddetto “Uno contro Uno” (istituito con il decreto del Ministero dell’Ambiente n. 65 del 8 Marzo 2010, entrato in vigore il 18 Giugno 2010);
oppure
  • portare il vecchio tv presso l’Ecocentro comunale situato in via Alfio Flores (zona industriale) Civitavecchia.
Nel caso in cui il vecchio TV venga riconsegnato al rivenditore, il modulo per l’autocertificazione (liberamente scaricabile sul sito del Mise, compilato e firmato dall’utente) viene controfirmato dal rivenditore stesso. Il rivenditore non può rifiutarsi di ritirare il vecchio apparecchio e deve comunque farlo a titolo gratuito; è prevista una sanzione amministrativa tra 150 € e 400 € per ciascun apparecchio non ritirato o ritirato a pagamento (art. 16 del D.Lgs. 151/2005).
L’uno contro uno si applica anche per le vendite on line – in questo caso il veditore deve mettere a disposizione del cliente un servizio di ritiro a domicilio per gli elettrodomestici di grandi dimensioni, oppure un numero adeguato di centri di raccolta diffusi sul territorio per piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e telefonia.



Nel caso in cui il vecchio TV venga invece conferito presso l’ecocentro comunale, il modulo per l’autocertificazione (compilato e firmato dall’utente) viene controfirmato da un operatore dell’ecocentro stesso, a riprova dell’avvio a recupero del vecchio apparecchio. E’ bene ricordare che il conferimento dei RAEE (TV e monitor codice CER 20.01.35*) presso l’ecocentro comunale è oneroso per la comunità cittadina; il costo per l’avvio a recupero, circa 250 € a tonnellata, è sostenuto con i proventi della TARI.


Civitavecchia Servizi Pubblici srl